Vademecum Pay per Click

Il pay per click o ppc è un modo di acquistare della pubblicità, pagando in base ai click che il cliente finale fa sulla nostra inserzione.

Consente a chiunque di poter creare una vera e propria campagna pubblicitaria in grado di garantire al proprio sito un potenziale bacino d'utenza sin da subito, senza dover attendere i risultati di una lunga e faticosa campagna SEO per indicizzare al meglio il proprio sito web.

Dove posso acquistare click?

Prova a cercare una parola su Google: gli annunci pay per click appaiono in alto oppure a destra con uno sfondo leggermente colorato.

Questi risultati comportano da parte dell'inserzionista il pagamento di un budget pubblicitario per ogni visitatore ottenuto grazie a questa specifica campagna marketing.

Solitamente l'inserzionista ha la possibilità di settare un budget massimo giornaliero che è disposto a pagare ed il valore massimo attribuibile ad ogni singolo click visto che il concetto ad esempio del pay per click con Google Adwords è basato su una sorta di asta per le parole. Più numerosi sono gli inserzionisti interessati alle stesse keywords maggiore sarà il costo che dovranno prepararsi a sostenere per ottenere posizioni di rilievo per queste specifiche keywords.

Data questa premessa risulta ovvia l'importanza di definire una campagna per click cercando di limitare possibili errori e conseguenti onoerose dispersioni di click.

Lo scopo principale di una campagna ppc efficace non è infatti aumentare il numero di visite del proprio sito ma bensì produrre un traffico altamente profilato ed interessato ai servizi o prodotti proposti in modo da ottenere la migliore conversione click/contatto/ordine possibile.

Cosa và fatto quindi per evitare gli errori più comuni?

La cura dell'annuncio pubblicitario e della conseguente landing page risultano chiaramente aspetti basilari della campagna pubblicitaria. Entrambi dovrebbero contenere le keywords per cui ci stiamo indicizzando e presentare l'offerta nel modo più chiaro ed esausitivo possibile.

Le keywords stesse rappresentano il secondo aspetto chiave del successo.

Evitare keywords troppo generiche o di fortissimo richiamo ma che hanno di conseguenza possibilità di porodurre un traffico troppo generico.
Una componente fondamentale di questo lavoro è riuscire ad individuare parole chiavi in grado garantire un traffico canalizzato all'offerta che stiamo proponendo.
Più risulterà dettagliata la keyword maggiore sarà la probabilità di avere un buon tasso di conversione.

Analisi dei risultati.

Una campagna pay per click và continuamente monitorata, analizzarne i dati e di conseguenza migliorane il rendimento.

Se il traffico prodotto dalla campagna non sta garantendo ordini e/o contatti vuol dire che probabilmente abbiamo commesso qualche errore da individuare nell'annuncio, nella landing page, nel prodotto offerto, nel prezzo oppure nell'individuazione del bacino di utenza.

Proviamo in tal caso a riformulare l'annuncio, modificare o aggiungere delle parole chiave, variare il budget assgnato alla campagna oppure delimitare geograficamente il bacino di visibilità.

Dove acquistare click?

Come ormai in qualunque settore del web la voce grossa viene fatta dal servizio Adwords di Google che ci permette di comparire da subito ai primi posti per le keywords desiderate.

Ottime alternative per la vendita di prodotti e quindi principalmente per siti e-commerce rivolti al mercato B2C sono rappresentati dal comparatori di prezzo, tra cui segnaliamo in particolar modo Trovaprezzi.it, Kelkoo.it e Faperme.it.